Bonus Casa 2020: incentivi e detrazioni inclusi nella Legge di Bilanciobonus casa 2020

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2019, la Legge di Bilancio bonus casa 2020  contiene numerose proroghe,  aggiornamenti su incentivi casa 2020 e detrazioni casa 2020 riguardanti lavori di edilizia sulla casa.

La manovra di Bilancio 2020 indica il percorso da seguire in materia di detrazioni fiscali casa, focalizzando gli interventi che beneficiano delle agevolazioni fiscali.

Notizie incoraggianti per i cittadini che hanno in programma di effettuare lavori di ristrutturazione alla propria abitazione. Come per il 2019 similmente per il bonus casa 2020, sono state confermate nella manovra fiscale di fine anno le detrazioni per chi intende fare lavori di ristrutturazione sulla propria abitazione.

Presentiamo una carrellata dei principali bonus previsti quest’anno a seconda degli specifici interventi

Novità e proroghe per gli incentivi e le detrazioni per la riqualificazione nel bonus casa 2020

Il testo definitivo della legge di bilancio 2020 è entrato in vigore dal 1° gennaio 2020 ed ha stabilito la proroga di molte delle detrazione fiscali che riguardano i così detti bonus casa 2020.

Sarà, infatti, possibile anche nel 2020, usufruire degli incentivi in atto in questi ultimi anni come, sisma bonus, detrazioni per gli interventi su terrazze e giardini e quelle per l’acquisto di elettrodomestici e mobili.

La novità assoluta riguarda il bonus facciate; la Legge di Bilancio ha fatto alcune modifiche sulle modalità dello sconto in fattura,  già attiva durante il 2019.

Lavori di ristrutturazione e riqualificazione degli edifici: un riepilogo dei benefici fiscali previsti dall’attuale normativa

Ecco cosa la manovra ha confermato per il bonus casa 2020:

Il bonus casa 2020 sulle ristrutturazioni rimane come uno dei bonus maggiormente utilizzato. E’ stato confermato dalla legge di Bilancio 2020 sia per l’aliquota di detrazione, sia per il tetto massimo incentivabile.

Per questo motivo è stata prorogata la possibilità di beneficiare della detrazione irpef del 50% delle spese affrontate, fino ad un massimo di 96.000 euro per ogni singola unità immobiliare, per la quale vengono effettuati lavori di ristrutturazione edile, restauro e risanamento conservativo.

Interventi ammessi su singole unità immobiliari detrazioni casa 2020 bonus casa 2020

  • Manutenzione straordinaria;
  • Restauro e risanamento conservativo;
  • Ristrutturazione edilizia con il bonus detrazioni casa 2020;
  • Ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;
  • Eliminazione delle barriere architettoniche;
  • Misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti;
  • Cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;
  • Conseguimento di risparmio energetico;
  • Misure antisismiche;
  • Bonifica amianto;
  • Opere volte a evitare gli infortuni domestici;
  • Limite di spesa per singola unità immobiliare € 96.000.

 

Chi ha diritto agli incentivi casa 2020

  • Proprietari o nudo proprietari;
  • Usufruttuari e locatari;
  • Titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
  • Locatari o comodatari
  • Soci di cooperative divise e indivise o imprenditori individuali (immobile non bene strumentale o merce);
  • Soggetti che producono redditi in forma associata come società semplici;
  • Familiare o convivente del possessore o detentore dell’immobile.

Novità e chiarimenti introdotti dalla Legge di Bilancio 2020: Bonus Facciate e sconto in fattura

Bonus Facciate 

Anche se dallo scorso ottobre si faceva un gran parlare su questa novità solo adesso conosciamo esattamente i termini e le regole del bonus facciate. Lo sgravio fiscale, che ha già ricevuto molti consensi tra le parti interessate, consiste nella detrazione del 90% delle spese sostenute per il recupero delle facciate esterne degli edifici esistenti siti in zona A centri storici e zona B totalmente o parzialmente edificata, così come definiti ai sensi de DM 1444/68. Sono escluse le case isolate di campagna.

Zona A: le parti del territorio interessate da agglomerati urbani che rivestano carattere storico, artistico e di particolare pregio ambientale o da porzioni di esse, comprese le aree circostanti, che possono considerarsi parte integrante, per tali caratteristiche, degli agglomerati stessi.

Zona B: le parti del territorio totalmente o parzialmente edificate, diverse dalla zona A. Si considerano parzialmente edificate le zone in cui la superficie coperta degli edifici esistenti non sia inferiore al 12,5% della superficie fondiaria della zona e nelle quali la densità territoriale sia superiore al 1,5 mc/mq.

I lavori incentivati per il recupero o per il restauro della facciata riguardano le spese per interventi di manutenzione ordinaria; Vengono specificamente incentivati:

  • Pulitura di facciate;
  • Tinteggiatura esterna dell’edificio;
  • Interventi sulle strutture opache della facciata;
  • Lavori su balconi, ornamenti, marmi e fregi.

 

Lo sconto in fatturaIncentivi casa 2020

Con l’art. 70 della Legge di Bilancio viene rivisto il comma 3.1 dell’art. 14 del D.L. 04/06/2013, n. 64 convertito, con modificazioni della legge 03/08/2013 n.90.

Si precisa, infatti, che a partire dal 1° di gennaio 2020, solo per gli interventi di ristrutturazione importante di primo livello e con un importo dei lavori pari o superiori a euro 200.000, il contribuente avente diritto alle detrazioni può optare, in luogo dell’utilizzo diretto delle stesse, per un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, che sarà anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi

Si ricorda che l’impresa che ha eseguito i lavori può scegliere di cedere il credito d’imposta, ai propri fornitori di beni e servizi, con esclusione della possibilità di ulteriori cessioni da parte di questi ultimi. Resta esclusa la cessione a banche e intermediari finanziari.

Le proroghe stabilite dalla Legge di Bilancio 2020

Detrazioni per mobili ed elettrodomestici restano invariati

Insieme al bonus ristrutturazioni, anche il bonus mobili è stato confermato per il 2020. Coloro che approfittano del bonus mobili detraggono il 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 10.000 euro se effettuano lavori di ristrutturazione e comprano mobili o elettrodomestici di classe elettronica A+ e A per arredare l’immobile ristrutturato.

Come per l’anno passato, per ottenere la detrazione fiscale, è necessario comunicare i dati relativi alle spese fatta per l’acquisto di forni, frigoriferi, lavastoviglie, piano cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici.

Che dire dell’ecobonus 2020

Parliamo di un’agevolazione consistente in una detrazione Irpef o Ires nel caso si facciano dei lavori volti ad incrementare il grado di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Questa detrazione è riconosciuta per: la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; il miglioramento dell’immobile dal punto di vista termico, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda.

Hanno accesso all’agevolazione i lavori effettuati su unità immobiliari e su edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale. La detrazione, da dividere in 10 rate annuali di pari importo, varia a seconda che l’intervento riguardi la singola unità o gli edifici condominiali.

Lo sgravio fiscale potrà essere richiesta per le spese effettuate entro il 31 dicembre 2020 e, per la maggior parte degli interventi, la detrazione è pari al 65%, mentre per altri spetta nella misura del 50%. Ai contribuenti che effettuano lavori per il risparmio energetico su edifici esistenti.

L’ecobonus 2020 spettante sotto forma di detrazione Irpef o Ires viene erogato nella forma di riduzione delle imposte da dividere, in 10 rate annuali di pari importo. In base al tipo di intervento effettuato, le detrazioni vanno dal 50% al 70%, fino ad arrivare all’85% per i lavori in condominio.

 

Interventi che rientrano in ecobonus 2020Detrazioni casa 2020

  • Riqualificazione energetica degli edifici esistenti;
  • Riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno;
  • Scalda acqua e pompa di calore;
  • Coibentazione involucro opaco edifici;
  • Sostituzione infissi su edifici esistenti;
  • Riduzione della tramittanza delle strutture opache orizzontali e inclinate (come le coperture per esempio)che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi;
  • Riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti;
  • Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda;
  • Sostituzione degli impianti per la climatizzazione invernale;
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari;
  • Pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • Generatori di calore a biomassa;
  • Microgeneratori;
  • Teleriscaldamento;
  • Acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione alimentati a biomasse combustibili;
  • Sistemi ibridi caldaia a condensazione e pompa di calore ed eventuale adeguamento impianto;
  • Dispositivi multimediali per controllo da remoto. Riscaldamento-climatizzazione.

Sisma bonus

Valido fino a tutto il 2021, Permette ai cittadini di detrarre una parte delle spese dal costo sostenuto per interventi finalizzati al miglioramento dei propri immobili dal punto di vista antisismico

Il sisma bonus è garantito per gli interventi eseguiti su tutti gli immobili ad uso abitativo e su quelli usati per le proprie attività lavorative, situati nelle zone ad alta pericolosità (zone 1 e 2) e in quelle zone sismiche a rischio minore (zona sismica 3).

Le aree dell’Italia sono state divise in base al rischio terremoto. La detrazione ha le seguenti ripartizioni.

  • 50% per le aree a rischio 1;
  • 75% per le quelle parti del paese a rischio 2;
  • 85% per le zone italiane a rischio 3.

Per le spese fatte dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 si accede ad una detrazione del 50%, che va calcolata su un importo massimo di euro 96.000 per ogni unità immobiliare (per ciascun anno) e che deve essere divisa in cinque quote annuali di pari importo.

La detrazione è più alta (70 o 80%) quando dalla realizzazione degli interventi si ottiene una riduzione del pericolo sismico di 1 o 2 classi e quando gli interventi sono effettuati su parti comuni di edifici condominiali (80 o 85%).

Potrà detrarre dalle imposte una parte consistente del prezzo di acquisto (75 o 85%, fino a un massimo di 96.000 euro). Rimborsabile in cinque anni anziché 10 anni.

Anche i cittadini che acquistano una casa in un conglomerato demolito e ricostruito in quei comuni che sono classificati a rischio sismico 1.

Bonus verde

Il decreto Milleproroghe ha confermato per il bonus casa 2020 il Bonus Verde rivolto a coloro che eseguono lavori di sistemazione a verde, manutenzione e miglioramento di cortili, giardini terrazze e balconi sistemazione pozzi, impianti di irrigazione, coperture a verde creazione di giardini pensili.

Permette di ottenere una detrazione del 36% sulle spese documentate compreso le spese per la progettazione, acquisto di arbusti e piante, potatura. L’importo massimo consentito per la detrazione è di € 5.000 per ogni unità abitativa da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.

Come effettuare il bonifico per le detrazioni bonus casa 2020

Per ottenere la detrazione fiscale è necessario pagare con bonifico bancario o postale ed inserendo i seguenti dati:

  • Causale del versamento, con riferimento alla norma – articolo 16-bis del Dpr 917/1986);
  • Codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • Numero di partita Iva (o il codice fiscale) del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

E’ obbligatorio conservare la documentazione attestante il pagamento (ricevuta bonifico, pagamento) e le fatture ricevute.

 

General Cover e lo studio tecnico Geometra  Umberto Colleoni

offrono un avanzato servizio di ristrutturazione, ristrutturazione di interni, ristrutturazione  appartamenti,  uffici, analisi, studio e progettazione, seguono il cliente dal primo contatto, passando per fase della progettazione, fino all’esecuzione dell’intervento da realizzare.Bonus casa 2020

General Cover  anche per la ristrutturazione edilizia bonus casa 2020 si conferma un solido punto di riferimento in tutto il territorio di Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Varese, Bergamo, fornendo al cliente soluzioni personalizzate e su misura.

Considerando l’importanza dei diversi passaggi, nelle fasi della ristrutturazione, ti seguiamo passo dopo passo secondo la sequenza che puoi leggere nei punti sottoelencati.

  • Esame e studio di fattibilità;
  • Sopralluogo e analisi generale;
  • Definizione dettagli tecnici;
  • Acquisizione dati legislativi e amministrativi;
  • Scelta dei materiali;
  • Coordinamento e realizzazione dei lavori.

Il nostro servizio di ristrutturazione per i lavori inclusi nel bonus casa 2020 fornisce al cliente vantaggi da non sottovalutare.  Se vuoi risparmiare tempo, affida a noi l’intero progetto. Avrai un solo interlocutore, questo garantisce efficienza in tutte le fasi di progetto procedendo celermente e senza perdite di tempo. Puoi contattarci per la tua ristrutturazione edilizia 2020 con tutta la nuova normativa e le detrazioni annuali in atto.

General Cover ha scelto da molti anni come partner,  lo Studio Tecnico Geometra Umberto Colleoni per tutti i suoi interventi di ristrutturazione a Milano, Monza Brianza, Como, Varese, Lecco e Bergamo.Ecobonus 2020 Sempre aggiornati e al passo con tutta la molteplicità di servizi multidisciplinari  nel settore immobiliare edile, civile e industriale.

Come per General Cover,  anche la politica motivante che è alla base dell’attività dello Studio Tecnico Colleoni è quella di fornire alla clientela un servizio, basato sulla continua ricerca tecnologica di settore, garantendo standard di elevata qualità alla nostra clientela.

Lo studio si occupa di:

  • Pratiche edilizie;
  • Pratiche catastali;
  • Rilievo di fabbricati e aree;
  • Permessi per costruire;
  • Progettazione e ristrutturazione di interni;
  • Consulenze tecniche per costruzioni;
  • Richiesta di certificati atti e visure;
  • Certificazione energetica;
  • Direzione dei lavori edili;
  • Sicurezza cantieri;
  • Redazione capitolati di appalto;
  • Pratiche ASL;
  • Richiesta di abitabilità/agibilità;
  • Detrazioni casa 2020;
  • Bonus casa 2020;
  • Richiesta di autorizzazioni paesaggistiche;
  • Attestati di prestazione energetica;Bonus casa 2020
  • Ristrutturazione edilizia 2020;
  • Pratica ENEA detrazioni fiscali per risparmio energetico;
  • Ecobonus 2020.

 

General Cover con il suo team di professionisti indipendenti la cui coordinazione fa capo allo studio del Geom. Umberto Colleoni, si occupa di tutte le questioni riguardanti, ristrutturazione edilizia 2020,  fattibilità, progettazione, antisismica,  direzione lavori, certificazioni e bonus casa 2020.

Geometra Umberto Colleoni
Via Gennaro Sora, 22
24033 – Calusco d’Adda (Bg)
mob. 340.2769707

 

 

About Author

You may also like

No Comment

Comments are closed.