Ristrutturazione tetto: quando un lavoro può ristrutturazione tettodirsi eseguito realmente a regola d’arte

Ecco i soggetti presi in esame in questo articolo

  • Cosa si intende per ristrutturazione tetto
  • Ristrutturazione tetto ventilato
  • Una ristrutturazione isolamento tetto
  • Ristrutturazione tetto 2018

Prima o dopo, nella vita, arriva per tutti il momento di mettere mano alla propria copertura di casa: la ristrutturazione tetto di casa è un cliché senza tempo.

Si tratta di un’occasione unica di conferire alla propria dimora un look diverso, rinnovato, non solo in termini di estetica, ma anche di funzionalità.

A volte, possono bastare piccoli interventi ed il rifacimento – che in tal caso non può ritenersi propriamente tale – può assumere i termini di una mera sostituzione di alcune tegole.

In altri casi, invece, può rendersi necessario programmare la “reale” ristrutturazione dell’intera copertura.

Un’operazione questa particolarmente temuta, ma inevitabile, se si vogliono prevenire problemi più seri e se si ha a cuore il comfort ed il benessere di tutti coloro che in quell’abitazione vivono, specie nel caso in cui il vecchio tetto da rinnovare sia realizzato in eternit.

Un’operazione da non sottovalutare …ristrutturazione tetto 2018

La ristrutturazione tetto di casa svolge una funzione di assoluto rilievo per il benessere della casa.

Già basterebbe questo inviolabile dato di partenza per giustificare quanto complessa e meticolosa debba essere la lavorazione che ne è richiesta.

Dietro questo intervento massivo e molto diffuso, deve risiedere la presa a cuore di tanti accorgimenti che fanno la differenza tra un lavoro “eseguito e basta” ed uno eseguito, piuttosto, a regola d’arte.

Scopriamo quali sono gli obiettivi che si propone chi, il lavoro di ristrutturazione tetto di casa, lo fa realmente con perizia e serietà.

  1. La ristrutturazione isolamento tetto;

  2. Rifacimento tetto ventilato;

  3. Ristrutturazione tetto 2018.

Obiettivo numero 1: Ristrutturazione isolamento tetto – isolare e proteggere

ristrutturazione isolamento tetto

Può sembrare banale affermarlo, il tetto ideale dovrebbe essere in grado di proteggere dal freddo e dal caldo nella stagione estiva.

Un’opera di ristrutturazione isolamento tetto che punti a massimizzare tali capacità può dirsi ben fatto se vede l’impiego di specifici pannelli isolanti.

Ancora meglio se si tratta di materiali naturali, destinati ad essere collocati sotto il manto di copertura.

Questo accorgimento, apparentemente scontato e privo di grande valenza, possiede invece un’endemica capacità di offrire un ottimo confort dentro l’abitazione. Questo  garantiscde un notevole risparmio economico in termini di spesa per il riscaldamento d’inverno e per la climatizzazione d’estate.

La ristrutturazione isolamento tetto ha anche la funzione di proteggere sia la casa, intesa come struttura, sia i suoi abitanti dagli agenti atmosferici.

Per questo motivo è inderogabile che per una ristrutturazione isolamento tetto vengano impiegati materiali certificati, appositamente studiati al fine di garantire la massima qualità delle sue prestazioni.

 

Obiettivo numero 2: ristrutturazione tetto ventilato ed efficiente 

La ristrutturazione tetto ventilato è un altro aspetto da non sottovalutare in fase di ristrutturazione di un tetto.ristrutturazione tetto ventilato

Essa garantisce il naturale indispensabile passaggio dell’aria tra l’isolante termico e il manto di copertura, permettendo il circolo dell’aria.

E’ proprio grazie alla ventilazione che il manto di copertura raggiunge il massimo della sua efficienza.

Altro fattore da non trascurare è l’impermeabilizzazione sotto il manto di copertura.

Questo è necessario per preservare l’intera copertura da possibili, prevedibili, fenomeni di condensa e/o da perdite accidentali.

Obiettivo numero 3: raggiungere la massima performance

L’operazione di ristrutturazione del tetto trova la sua principale occasione nell’opportunità di rimuovere l’eternit o  un tetto obsoleto e pericoloso.

La nuova copertura, destinata a sostituire la precedente, può essere realizzata a livello estetico in mille modi differenti ma, quello che è d’obbligo,  è mantenere fede alla necessità che esso presenti una funzionalità perfetta.

Saremmo retorici se affermassimo che per funzionalità si intende solo la capacità di isolare e proteggere.

Lo abbiamo chiarito in precedenza, queste due caratteristiche sono irrinunciabili. Un buon tetto deve garantire anche molto altro.

Coronamento di ogni struttura, il tetto è chiamato a resistere alle intemperie, ad eventuali raffiche di vento intenso, all’attacco di eventuali animali e uccelli, al logorio del sole, ma c’è di più.

Deve anche rappresentare una soluzione ecologica, in grado di rispondere al problema dell’impatto che le materie prime utilizzate cagionano all’ambiente che ci circonda. Funzionalità è anche questo.

Ristrutturazione tetto 2018: attento alle insidieristrutturazione tetto

L’intervento di rifacimento tetto rientra nella disposizione per le agevolazioni fiscali anche per  il 2018.

Per ristrutturazione tetto 2018 ci si può avvelere della detrazione del 50% per lavoro di ristrutturazione e del 65% per ristrutturazione tetto e miglioramento delle preastazione energetica dell’edificio.

Ricordiamo che, in un’opera di ristrutturazione del tetto, lavorazioni e sistemi di posa effettuati da personale non qualificato, così come l’uso di materie prime scadenti, possono compromettere seriamente l’intera funzionalità dell’abitazione.

Meglio sindacare in anticipo la bontà della propria scelta circa l’azienda alla quale commissionare i lavori: anche un piccolo errore di valutazione, in questa fase, può costarci davvero caro.

About Author

You may also like

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.