Prestazioni delle facciate ventilate Facciate ventilate

 

Chi non ha mai sentito parlare di facciate ventilate alzi la mano! Ebbene c’è chi le definisce le innovazioni del futuro. Ma in realtà cosa sono? Qual è la loro funzione?

 

Facciate ventilate cosa sono

Perchè un immobile sia performante sotto tutti i punti di vista, in particolar modo dal profilo termico è necessario che venga predisposto intorno alle mura perimetrali una sorta di involucro. A volte questo rivestimento esterno viene rivestito ulteriormente da una, facciata ventilata.

Si tratta di un sistema per realizzare un rivestimento esterno degli edifici che abbina in se caratteristiche estetiche e tecniche. Il materiale utilizzato per il rivestimento esterno della facciata ventilata e fissato meccanicamente alle pareti esterne per mezzo di una struttura metallica in acciaio o alluminio.

Il gres porcellanato, pietra naturale, sintetica o qualsivoglia altro materiale riveste il nostro edificio in modo elegante e funzionale.

Questa tecnica permette di evitare dispersioni di calore e non solo. L’ambiente circostante sarà molto accogliente pertanto nelle case o costruzioni passive non sarà necessario adottare sistemi di riscaldamento o di raffreddamento per regolare la temperatura.

Le facciate ventilate dunque, possono essere applicate sia in fase di ristrutturazione e sia per la costruzione ex novo di un immobile.

 

Come funzionano le facciate ventilate?

Il loro funzionamento è piuttosto semplice: si realizza un guscio attorno alla struttura e si lascia uno spazio di circa 3 cm tra i muri e il materiale prescelto. Questo accorgimento serve per permettere una maggiore aerazione, in maniera tale da deumidificare i muri.

Una volta realizzato il guscio sarà possibile ancorarlo alle mura attorno alla casa sorretto a sua volta da una struttura in acciaio.

Facciate ventilateFacciate ventilate vantaggi

Quali sono i vantaggi che si possono ottenere prendendo in considerazione questa soluzione?

Da come si può intravedere i benefici possono essere molteplici:

 

Una facciata di questo tipo permette da un lato la traspirabilità delle pareti come illustrato in precedenza, d’altra parte invece la possibilità di proteggere le pareti dalla pioggia battente, grandine e da tutti gli altri agenti atmosferici.

In altri termini questo significa che lo stabile grazie alla facciata ventilata viene preservato dagli stress atmosferici esterni formando una sorta di intercapedine d’aria e grazie a questa tecnica si evita anche la formazione di condense e muffe tra l’interno e l’esterno di un ambiente.

 

Inoltre protegge dalle infiltrazioni di acqua e dall’inquinamento acustico. Questa metodologia a quanto pare ha riscosso un ottimo successo nei Paesi Nordici, in particolar modo in Germania e in Francia.

Anche in Italia l’applicazione delle facciate ventilate sta riscuotendo un certo grado di attenzione soprattutto nei centri commerciali.

 

Le facciate ventilate oltretutto contribuiscono ad incrementare l’effetto isolante sia termico che acustico.

 

Nello specifico, durante i mesi invernali il calore viene disperso dai muri perimetrali in modo molto lento, quindi questo processo evita la formazione di muffe e condense.

Nei mesi estivi invece si crea una sorta di scudo termico, e questo significa che la temperatura rimane fresca all’interno dell’ambiente senza che venga influenzata dal calore esterno.

Facciate ventilateNaturalmente i vantaggi non si fermano soltanto sull’aspetto funzionale, ma particolare riguardo va posto altresì all’aspetto estetico.

Ebbene, sono molte le aziende che pur di conferire alla struttura un aspetto piacevole propongono moltissimi rivestimenti.

Ceramica, metallo, legno, cotto, marmi, graniti, pietre naturali o artificiali, per i quali è possibile scegliere il colore le forme e le finiture a proprio gusto e piacimento. Anche se è meglio farsi consigliare da un progettista in merito a quanto detto.

 

Tutti i materiali applicati ad una facciata ventilata devono avere delle caratteristiche specifiche quali:

  • Elevata resistenza agli sbalzi termici;
  • Grande resistenza meccanica;
  • Resistenza agli attacchi chimici e smog;
  • Limitato assorbimento di acqua;
  • Leggerezza;
  • Facile lavorabilità;
  • Resistenza dei colori alla luce solare e alle radiazioni UV

 

Rivestimenti facciate ventilate realizzati in metallo

La scelta di un rivestimento in metallo ha un impatto importante sul design della struttura oltre ad assicurare un efficiente isolamento.

Anche se i metalli riscaldano, è cosa risaputa che risultano quasi del tutto incombustibili, per cui in caso di incendio garantiscono una maggiore sicurezza.

 

Rivestimenti facciate ventilate realizzate in legno

Anche il legno si potrebbe utilizzare per rivestire l’edificio, ma occorre trattarlo opportunamente perché si sa, è un materiale che assorbe l’acqua.

 

Rivestimenti facciate ventilate in gres porcellanato

La maggior parte dei progettisti consiglia questa tipologia di materiale per diversi motivi: facile e veloce da installare, si rivela un materiale altamente robusto elegante e resistente agli shock termici.

 

Rivestimenti facciate ventilate realizzate in pietra naturale o artificiale

La pietra naturale così come quella artificiale richiede una bassa manutenzione. Entrambi i materiali sono resistenti agli sbalzi termici.

L’unica differenza è data dal prezzo. Le pietre artificiali hanno un costo nettamente inferiore rispetto alle pietre naturali.

Se sei interessato a ricevere ulteriori informazioni sull’argomento delle facciate ventilate contattaci siamo presenti in Lombardia a Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Sondrio, Pavia, Lodi, Mantova, Cremona, Piacenza, Novara, Vercelli, Biella, Torino, Asti, Alessandria,Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Bergamo, Brescia, Verona, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Parma.

About Author

You may also like

No Comment

Comments are closed.