Rifacimento del tetto condominialemanutenzione tetto condominiale. 

 

A volte, un amministratore di condominio deve programmare il lavoro di rifacimento del tetto condominiale a causa di problemi legati ad esempio,  ad infiltrazioni d’acqua, oppure ad una mancata manutenzione tetto condominiale. 

Le intemperie intercorse nel tempo e non sistemate  hanno provocato danni al condominio.

A questo punto è necessario intervenire con lavori di manutenzione tetto condominiale per risolvere radicalmente i problemi.

Costi da condividere per la manutenzione tetto condominiale

Naturalmente, l’intervento di rifacimento del tetto condominiale ha dei costi per tutti gli abitanti dell’edificio interessato.

Questi costi per ripristinare la copertura, garantiscono anche  ottimi risultati, in termini di risparmio energetico se l’isolamento viene eseguito con materiali di ottima qualità e con le giuste prestazioni.

Nella manutenzione tetto condominiale, ci sono specifiche regole da dover rispettare,  come la UNI 8627 del 1984 “Edilizia. Sistemi di copertura. Definizione e classificazione degli schemi funzionali, soluzioni conformi e soluzioni tecnologiche”.

Rifacimento del tetto condominiale

Il lavoro di rifacimento del tetto condominiale deve essere affidato ovviamente ad un’impresa specializzata.

La ditta si occupa di tutto, facendo riferimento alle normative burocratiche e quelle in termini di sicurezza previste dalla legge.

L’impresa incaricata dei lavori, potrebbe anche occuparsi di presentare, presso il comune di competenza territoriale dove è situato il condominio, la comunicazione per l’intervento di ristrutturazione tetto condominiale.

Sicurezza  da non sottovalutare durante i lavori di ristrutturazione tetto condominiale

L’operazione di rifacimento del tetto condominiale richiede un serie di tecniche per mettere in sicurezza il tetto per evitare incidenti sul lavoro.

Proprio per questo, come già ampiamente anticipato, è doveroso per legge e per etica, tenere a mente i basilari riferimenti sulla sicurezza da ottemperare sul posto di lavoro, per garantire l’incolumità degli operai.

E’ bene assicurarsi di utilizzare solo materiali di ottima qualità; verificare che il tetto sia abbastanza resistente per sostenere il peso dei lavoratori e delle manovre di ristrutturazione tetto condominiale; indicare, al tempo stesso,  tutti i rischi presenti nell’area con una segnaletica adeguata.Rifacimento tetto condominiale detrazione 50

Per quanto concerne i costi da sostenere per il rifacimento del tetto condominiale, essi, nello specifico, sono abbastanza variabili in quanto dipendono dall’entità dei lavori.

Come prospettato, se si tratta di manutenzione tetto condominiale come dover sostituire solo alcune tegole, il prezzo sarà di un tipo.

Se invece si tratta di un intero lavoro di rifacimento del tetto condominiale, completo e con coibentazione, il costo, come prevedibile, aumenterà.

Tutto dipenderà anche dai materiali che verranno utilizzati per la ristrutturazione tetto condominiale.

Investimento a lungo termine per i lavori di ristrutturazione condominiolavori ristrutturazione condominio

Buona abitudine, quella di soffermarsi e puntare sulla buona riuscita dell’opera. Spendendo anche qualcosa in più, ci si garantisce  prodotti e messa in posa di assoluto livello.

Insomma, un investimento da fare una sola volta e bene! In più, se si sceglie di installare un tetto ventilato, che ha dei vantaggi in quanto garantisce un maggiore passaggio d’aria, così da evitare problemi legati all’umidità in casa, il costo per il rifacimento tetto condominiale aumenterà ancora di più.

Per questi lavori di rifacimento del tetto condominiale, buono a sapersi, ci sono degli incentivi previsti dallo Stato.

Con la Legge di Stabilità, ha previsto per il 2018  un eco-bonus del 65%, per tutte le spese sostenute per la riqualificazione energetica; una detrazione Irpef del 50%, in caso di ristrutturazioni edili. Questo indennizzo, consente ai cittadini di realizzare interventi, sostenendo, così, dei costi non troppo elevati.

Rifacimento tetto condominiale detrazione 50%

Per accedere alla detrazione del 50% bisognerà rispettare alcune disposizioni tecniche, come, ad esempio, quelle che prevedono una sostituzione o una modifica degli elementi già esistenti.

Vengono garantiti i nuovi valori di trasmissione termica, che siano uguali o inferiori a quelli stabiliti dal decreto redatto nel quadro delle direttive 2002/91/CE.

Verrà presenterà al comune di competenza l’asseverazione dei lavori, redatta da un tecnico abilitato ed iscritto al proprio Albo professionale.

Per quanto riguarda, invece, i problemi legati alla ripartizione dei costi tra gli abitanti dello stabile interessato, è chiaro che il rifacimento del tetto condominiale, rappresenta una parte comune dell’edificio, ed in quanto tale, la spesa, verrà ripartita equamente tra tutti i condomini. Questi lavori, infatti, significheranno, senza dubbio, un beneficio per tutti gli abitanti dell’unità locativa.

In particolare, l’art. 1117 del codice civile stabilisce che il tetto rientra tra le parti comuni dell’edificio, quindi la proprietà spetta pro-quota ai singoli condomini che parteciperanno a tutte le spese sostenute.

Unica differenza, può essere fatta, solo nel caso in cui alcuni condomini usufruiscano in maniera diversa del tetto, per cui le spese sostenute saranno ripartite in base al loro utilizzo.ristrutturazione tetto condominiale

Per lavori ristrutturazione condominio in Lombardia a Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Sondrio, Pavia, Lodi, Mantova, Cremona, Piacenza, Novara, Vercelli, Biella, Torino, Asti, Alessandria,Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Bergamo, Brescia, Verona, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Parma.

 

About Author

You may also like

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.