Isolamento tetto internoIsolazione tetto dall'interno

Isolamento tetto interno o isolamento tetto esterno? In un’abitazione i costi maggiori da sostenere per rendere l’ambiente circostante confortevole sia durante i mesi invernali che estivi sono rappresentati dai sistemi di riscaldamento o raffrescamento.

Ma se la casa viene coibentata in modo professionale ed impeccabile, allora il problema non si pone, perché i costi vengono ridotti del 20%.

E’ stato appurato che con un buon isolamento termico, si risparmia fino al 20% di energia.

Ma quali sono le superfici da isolare per poter trarre un vantaggio economico ed energetico?

Bisogna porre particolare attenzione a tutte le superfici che stanno a contatto con l’esterno, quali il tetto, le pareti perimetrali, porte e finestre.

In questo post ci soffermeremo sull’isolamento tetto interno.Isolare tetto dall'interno

  • Come procedere all’isolamento tetto interno;
  • I vantaggi che ne derivano;
  • Quali materiali prediligere per una coibentazione del tetto dall’interno e ottenere un buon risultato.

Si sa, il tetto è un elemento fondamentale della casa in quanto protegge dalle intemperie, dagli agenti atmosferici, e dai rumori. Isolarlo termicamente nella maniera più adeguata si rivela fondamentale per diverse ragioni.

Un tetto con isolamento termico insufficiente o addirittura assente disperde il calore durante i mesi invernali mentre in estate il caldo eccessivo si fa sentire in un modo estenuante.

Mediamente la dispersione è pari al 40%. Oltre allo spreco economico come conseguenza di un tetto non isolato, non va certo trascurato il disagio per chi vi abita.

In estate abbiamo una temperatura rovente, potrebbe sembrare di vivere in un forno. E d’inverno il problema di dover tenere alti i parametri degli impianti di riscaldamento non è certo una cosa economicamente allettante.

Coibentazione del tetto dall’interno quando il solaio non è praticabile

In questo caso è possibile procedere con la coibentazione del tetto dall’interno applicando il materiale isolante sul pavimento del sottotetto. Si tratta di un’operazione davvero semplice che si può gestire autonomamente.

Non sarebbe conveniente e ragionevole smontare il tetto per posizionare sotto le tegole il materiale isolante semplicemente per scaldare il sottotetto vuoto che non viene utilizzato e abitato.

I materiali maggiormente indicati sono quelli semplici da posare,  come i classici materassini di lana di vetro, di pecora, di roccia, sughero sfuso in granuli.

Per chi si vuole cimentare in un lavoro più impegnativo può pensare di posare pannelli rigidi di vari spessori che vanno però sagomati per farli aderire meglio evitando gli spazi vuoti tra loro che vanificherebbero il nostro lavoro.

Per evitare questo problema sarebbe meglio posare un pannello doppio facendolo sormontare a quello sotto nascondendo le fughe.Isolamento tetto interno

Isolamento tetto interno quando il solaio è praticabile

E quando il solaio è praticabile, e non si vuole smontare il tetto per inserire sotto le tegole il materiale coibentante?

Non rimane altro che isolazione tetto dall’interno fissando l’isolante in maniera parallela alla pendenza della falda del tetto interno.

Quali materiali isolanti utilizzare? Si adattano bene per questa tipologia di intervento i pannelli rigidi di qualsiasi tipo inchiodati o incollati alla struttura interna del tetto.

Nel caso il tetto sia in legno, lo spazio tra i travetti è utilizzabile per l’inserimento di qualsiasi tipo di materiale isolante.

La rifinitura interna può essere realizzata con un rivestimento di perline in legno. In questo modo viene nascosto il materiale isolante inserito tra i travetti.

Quali sono i benefici che si possono ottenere grazie all’isolamento tetto interno? coibentazione del tetto dall'interno

Moltissimi sono i vantaggi che derivano dall’isolamento tetto interno. Tra i più importanti annoveriamo:

  • Risparmio di soldi ed energia;
  • L’ambiente è molto confortevole sia in estate che in inverno;
  • Meno umidità in casa, con il risultato di un ambiente più sano;
  • Migliora il comfort abitativo dal punto di vista acustico, il che significa che la riduzione di rumori esterni rende molto più serena e tranquilla la vita all’interno di un’abitazione.

Isolare tetto dall’interno: quali sono i materiali che si possono prediligere?

I migliori materiali da tenere in considerazione per ottenere un buon risparmio sia economico che energetico per isolare tetto interno sono i seguenti:

  • Sughero: si tratta di un materiale immune agli attacchi degli insetti e roditori inoltre grazie alle caratteristiche che presenta si rivela traspirante ed impermeabile;
  • Fibra di legno: è in grado di isolare il tetto sia dal punto di vista termico che acustico. Si tratta di un materiale biodegradabile e riciclabile;
  • Lana di roccia: erroneamente a quanti molti pensano non è soggetta a deterioramento nel corso del tempo. Grazie alle proprietà di cui è dotata, rappresenta un’ottima scelta per l’isolamento tetto interno perchè offre delle altissime prestazioni;
  • Lana di pecora: anche questo materiale può essere preso in considerazione per isolare il tetto interno di un’abitazione. Inoltre è anche igroscopico, quindi questo significa che il tasso di umidità viene trattenuto e il risultato che si ottiene è che i muri saranno privi di muffe e condense oltre ad apportare una sorta di comfort all’interno;
  • Lana di vetro: infine non potevamo non citare quest’altro materiale. E’ ideale sia per l’isolamento acustico che per la coibentazione, oltretutto è anche resistente al fuoco.

Per scegliere il miglior materiale isolante  per la propria abitazione bisogna tenere in considerazione alcuni fattori:Isolamento tetto interno

  • Struttura della casa;
  • Grado di isolamento;
  • La zona climatica in cui è posta la dimora.

Affidando i lavori ad un’azienda specializzata e professionale nel settore, il problema dello scegliere il miglior materiale non si porrà perché sarà la stessa a indirizzare i suoi clienti alla migliore opzione, tenendo in considerazione quanto detto finora.

L’isolamento termico può avvenire dall’esterno o dall’interno. Sicuramente i costi da sostenere per isolare tetto dall’interno sono inferiori, ma lo svantaggio è rappresentato dalla riduzione di volume dell’abitazione.

Pertanto questa soluzione viene scelta quando non è possibile o non si vuole ricorrere all’isolamento esterno per svariati motivi. Se il tetto è in buone condizioni e non ha bisogno di manutenzione si preferisce non metterci le mani. In questo caso scegliere una coibentazione del tetto dall’interno è la mossa migliore.

Oppure si ha a disposizione sufficiente spazio che anche con l’isolazione tetto dall’interno non si crea una riduzione eccessiva del sottotetto, o magari perché si vuole isolare soltanto una parte dell’abitazione.

Come avviene l’isolazione tetto dall’interno?

L’isolamento tetto interno viene realizzato applicando alle pareti interne dei pannelli isolanti accoppiati in genere a lastre di cartongesso.Isolamento tetto interno

Ovviamente per far si che la coibentazione del tetto dall’interno si svolga in maniera professionale bisogna rivolgersi solo ed esclusivamente a ditte autorizzate e competenti nel settore di appartenenza, in maniera tale da ottenere un risultato impeccabile e duraturo nel tempo.

Se sei interessato ad isolare tetto dall’interno contattaci.  General Cover è specializzata in coibentazione del tetto dall’interno ed è attiva in Lombardia a Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Sondrio, Pavia, Lodi, Mantova, Cremona, Piacenza, Novara, Vercelli, Biella, Torino, Asti, Alessandria,Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Bergamo, Brescia, Verona, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Parma.

About Author

You may also like

No Comment

Comments are closed.