Isolamento solaio, una soluzione per le dispersioni di caloreIsolamento solaio

In una casa ad uso singolo o in una abitazione privata, se non si presta particolare attenzione all’isolamento solaio si ha inevitabilmente una dispersione del calore.

Questo perché il calore tende a salire verso l’alto, e la presenza di una intercapedine spesso molto ampia come quella del solaio non permette una coibentazione efficace.

Per questo è necessario spesso un isolamento del solaio mediante tecniche specifiche.

Spesso non sono in commercio strutture adeguate per determinate tipologie di solaio.

Alcune aziende nel corso del tempo si sono specializzate nella produzione di materiale isolante sotto forma di rotoli.

Isolamento termico del soffitto, perché è così importante?

Abbiamo appena spiegato che il soffitto o il solaio, laddove presente, limita la coibentazione del calore.

Immaginate una stanza molto grande, arieggiata e con la presenza di un solo termosifone.Isolamento termico soffitto

Se quella stanza è ben coibentata il calore si distribuisce equamente su tutte le superfici.

Così facendo trattiene la fuoriuscita del calore ed il progressivo abbassarsi delle temperature.

Laddove invece non sia presente un isolamento termico del soffitto, o dove sia presente un solaio, il calore salendo si disperde in questa sezione della stanza.

La conseguenza di questo andamento termico è prima di tutto un maggiore costo di energia, perché la dispersione del calore data la mancanza di isolamento del solaio comporta una spesa di riscaldamento decisamente più gravosa.

Conseguenzialmente la dispersione del calore porta ad un innalzamento del livello della caldaia, per cercare di riscaldare la casa nel miglior modo possibile.

Oltre alle spese però si ha anche una maggiore dispersione dell’energia, e di conseguenza un più alto impatto ambientale.

L’isolamento termico del soffitto o del solaio dunque è di fondamentale importanza laddove si voglia rendere la propria casa più ecosostenibile.

Isolamento del solaio interno, come si fa?

Come abbiamo accennato in apertura, esistono in commercio materiali isolanti sotto forma di pannelli o rotoli da tagliare.

Materiali di varia natura, si va dai classici polistirolo o sughero, fino ad arrivare a lana di roccia, poliuretano e così via.

Materiali che le aziende commercializzano in fogli o rotoli che dovremo poi sezionare una volta prese le misure.

La posa in opera di un isolamento del solaio interno procede dunque secondo profilatura delle celle di una armatura di legno che laddove non presente viene creata.

Una volta creata la struttura portante si procede alla posa dei pannelli isolanti, o alla stesura del materiale dopo il taglio.

Un altro metodo, ricorrendo a resine come poliuretano espanso ed altre tipologie, prevede l’utilizzo di macchinari meccanici per isolare termicamente un solaio o un soffitto mediante la resina che si insinua nelle intercapedini.Isolamento termico solaio di copertura   

A seconda del luogo o della temperatura esterna solitamente registrata durante l’anno, l’esperto a cui vi rivolgerete vi consiglierà uno specifico materiale.

Ad esempio la lana di roccia, considerando il suo alto potere isolante anche acustico, potrebbe essere indicata come riempitivo delle fessure del solaio stesso, mediante anche una pannellatura aggiuntiva interna.

Isolamento esterno, è possibile?

VI sono casi poi in cui l’isolamento del solaio va eseguito esternamente, magari per mancanza di spazio nella intercapedine interna.

In questo senso si procede alla costruzione di un rivestimento esterno su cui poi andrà poggiato lo strato esterno di copertura.

Nel caso di tetti con rivestimenti in legno si può pensare ad esempio ad uno strato di lana di vetro con intelaiatura, sulla quale poi andrà installato nuovamente il materiale di copertura esterno.

Si può effettuare un lavoro di isolamento esterno anche nel caso di tetti con tegole o coppi, mediante guaine o riempitivi a base oleosa, che isolino dal calore interno la parte superficiale del tetto, garantendo una coibentazione efficace.

Isolamento termico calpestabile, una soluzione per il tuo solaio

Immaginate di avere una soffitta abitabile, e che volete renderla termicamente isolata.

Ovviamente in questo caso si procede alla medesima stesura di materiale, mediante però l’utilizzo di strutture sia sulle parti curve che sul pavimento che rendano la superfice comunque calpestabile.

Si procede alla stesura di una intelaiatura di legno con giunti in alluminio ad esempio, che viene fissata alle parti laterali del tetto, creando una sorta di pavimento calpestabile.

In questo caso però il rivestimento superiore della superfice calpestabile deve poi essere rivestito con materiale non troppo pesante.

Sono escluse piastrelle o mattoni in cotto, ma si può procedere alla stesura di una resina o della moquette, per rendere l’intera struttura leggera e calpestabile allo stesso momento.Isolamento termico solaio calpestabile

Una soluzione molto pratica per riuscire ad ottenere un isolamento del solaio ottimale senza ricorrere ad una intelaiatura esterna e quindi a lavorazioni più lunghe e complesse.

Solaio inferiore, un altro ostacolo all’isolamento termico

Vi sono alcune tipologie di abitazioni che possiedono anche un solaio inferiore.  Hanno una intercapedine fra il pavimento del piano terra ed il sottosuolo.

In questo caso è possibile intervenire con un isolamento termico del solaio calpestabile, ma con delle accortezze diverse.

In questa soluzione la dispersione del calore deriva dal fatto che la temperatura interna della casa viene in parte persa dentro al solaio inferiore, a causa della sua tangibilità col sottosuolo.

Per intervenire in questo senso si può pensare alla medesima soluzione del paragrafo precedente.

Stendere uno strato di materiale isolante poco al di sotto del solaio calpestabile, rendendo così il pavimento superficiale della casa termicamente efficiente.

Un’altra soluzione che perpetrano molti esperti è quella invece di intervenire con un isolamento termico del soffitto del solaio inferiore, una soluzione altrettanto adeguata.

In entrambi i casi bisogna ricordare che il materiale scelto per il solaio inferiore ed il suo isolamento termico, deve essere anche resistente all’umidità.

Questa infatti, a differenza di un solaio superiore, tende ad accumularsi nel substrato fra il pavimento ed il soffitto del solaio inferiore. Sicuramente causa problemi di muffe ed accumuli di umidità.

Un isolamento termico del solaio inferiore permette di ottenere notevoli vantaggi in termini energetici e di comfort.

Lo strato isolante disperde meno il calore verso il basso (o gli ambienti non climatizzati), con un notevole risparmio energetico per la climatizzazione.

Inoltre, questo intervento è utile ad eliminare l’umidità in risalita, rendendo l’ambiente più salutare.  Non è detto che un eventuale strato drenante o un vespaio aerato al di sotto della soletta siano sufficienti.

Si possono anche verificare problemi di accumulo liquido all’interno del pavimento, a causa della temperatura della struttura troppo bassa rispetto all’ambiente interno.

Isolamento termico del solaio e prezzi, valutiamoIsolamento termico solaio prezzi

Un intervento sicuramente complesso, che richiede mano esperta e che soprattutto ha dei costi variabili.

Costi che possono variare dalla scelta del materiale e dalla complessità del lavoro stesso.

Come abbiamo spiegato un isolamento del solaio inferiore comporta rischi e costi più elevati di una soffitta, ed anche con tempistiche maggiori.

Si parte comunque in ogni caso da una base di circa 40 euro al metro quadro, per andare a salire in altre situazioni.

Se ti occorre un preventivo, una valutazione gratuita del lavoro che intendi far eseguire, o un consiglio sul materiale o sugli interventi che possono essere eseguiti, chiamaci.

Oppure compila il form contatti nella pagina relativa o in fondo a questo articolo per essere sicuro di essere contattato nel minor tempo possibile.

I lavori di edilizia possono sembrare complessi, ma se ti metti nelle mani di un esperto il risultato sarà sempre al massimo livello.

About Author

You may also like

No Comment

Comments are closed.