Coperture in legno coperture in legno

Per la corretta posa delle coperture in legno degli edifici, possiamo utilizzare diversi materiali.   I classici coppi, usati fino a qualche anno fa, o diverse tipologie di tegole per tetti, che possiamo trovare in commercio, realizzate con materiali vari. Sono reperibili quelle in laterizio, in ardesia, in cemento o in plastica.

La scelta della coperture da usare per il tetto dipende anche dalle condizioni atmosferiche in cui essa sorge; dal collocamento geografico; oppure semplicemente da una questione puramente estetica. A tal proposito, molte persone preferiscono usare come tetto per le loro case una copertura in legno.

Nel momento in cui si decide di applicare una copertura in legno, c’è un lavoro di preparazione specifico della superfice di posa e sistemi applicativi per i tetti in legno, che sono diversi da quelli realizzati in cemento o in metallo.

Coperture in legno prezziCoperture in legno prezzi

Le coperture in legno sono le più ricercate perchè hanno altissime prestazioni. Termiche, ecologiche, estetiche, antisismiche, durevoli. La cosa che si pensa quando si affronta argomento tetto in legno è quella del costo. Le coperture in  legno prezzi alla mano non sono poi molto diverse dagli altri tipi di tetti. Oggi una copertura in legno viene installata al prezzo variabile in base alla tipologia. Il costo al metro quadro da un minimo di € 60,00 ad un massimo di € 100,00.

 

Coperture in legno, due tipologie

Per le coperture in legno possiamo individuare due tipologie.

1-la tipologia di tetto caldo

2-tetto freddo o comunemente conosciuta anche come ventilato.

La messa in posa del tetto caldo più diffusa, rispetto alla tipologia del tetto freddo, specialmente negli ambienti dell’edilizia industriale; mentre l’impiego del tetto freddo va per la maggiore, con le coperture in legno degli edifici residenziali.

Il tetto caldo è adatto sia per coperture piane, che per spioventi; al contrario, il tetto freddo o ventilato, viene utilizzato per lo più, nelle coperture di tipo inclinate.

Differente è anche il modo in cui vengono realizzati; il tetto caldo si presenta come una struttura abbastanza compatta, dove tutti gli elementi che lo compongono sono posizionati adiacenti ed appoggiano uno sull’altro; nella composizione del tetto freddo, invece, viene lasciata una camera di ventilazione, che separa gli strati, creando spazio tra tutti i componenti.

Coperture in legno, sistema di ventilazione

coperture in legno prezziIl sistema di ventilazione di cui è dotato il tetto freddo, è in grado di smaltire nella stagione invernale il vapore acqueo proveniente dai locali che si accumula sotto al tetto stesso; mentre, durante il periodo estivo questo sistema riesce a ridurre il calore che proviene dal sole che riscalda la superficie del tetto.

Il tetto ventilato gode, quindi, di ottime capacità di isolamento termico durante il periodo estivo, e consente di evitare i problemi di condensa che si verificano, altresì, durante l’inverno. Il montaggio del tetto freddo è più delicato rispetto a quello caldo e non consente alcun tipo di errore.

Coperture in legno, a chi rivolgersi

A tal proposito, si consiglia vivamente per il montaggio di rivolgersi ad uno specialista del settore. Se la ventilazione del tetto viene montata correttamente, determinerà un beneficio per l’intera abitazione; la copertura in legno con ventilazione sarà perfettamente impermeabile, per cui non consentirà a shock termici di alterarne la struttura, anzi donerà una equa distribuzione della temperatura per tutto il tetto, in modo che, ad esempio, la neve che si viene ad accumulare d’inverno, si possa sciogliere completamente su tutta la copertura, senza lasciare alcun residuo pericoloso sul bordo del manto.

Questo beneficio non si ottiene con la copertura in legno calda, senza ventilazione, che non riesce ad assicurare una distribuzione uniforme della temperatura.

È importante, al tempo stesso, la copertura in legno ventilata, perché presenta diversi vantaggi. In primis, la ventilazione consente di eliminare l’umidità; il vapore acqueo tende a salire dagli ambienti inferiori verso l’alto, e si va a creare una condensa sulla parte inferiore del manto; la ventilazione del tetto è in grado di abbassare le alte temperature che si raggiungono d’estate, evitando che il calore entri in casa attraverso il tetto e si diffonda per tutta l’abitazione; la ventilazione consente anche il deflusso di eventuali infiltrazioni d’acqua, che si possono verificare quando ci sono intense precipitazioni.

Ventilazione e impermeabilità

Possiamo, quindi, concludere affermando che è importante l’impermeabilità del tetto; per avere diversi benefici in tutte le stagioni la copertura in legno ideale è quella ventilata; la sua realizzazione è abbastanza complicata, perché un piccolo errore nella progettazione o fase di montaggio, comprometterebbe tutti i benefici.

È importante che la struttura consenta il passaggio dell’aria, in maniera corretta e non eccessiva, comportando una serie di danni e favorendo anche la formazione di muffe.

Un eccesso di passaggio d’aria altera il comfort dell’intera abitazione; aprirebbe le porte all’ingresso in casa di spifferi d’aria fredda, che si accentua, soprattutto quando fuori c’è un forte vento; la stessa cosa si verifica anche d’estate, dove infiltrazioni d’aria calda ed umida dall’esterno, costituiscono una condensa sotto al tetto.

coperture in legno

General Cover installa, vende e commercializza coperture in legno a Milano, Monza Brianza, Como, Lecco, Sondrio, Pavia, Lodi, Mantova, Cremona, Piacenza, Novara, Vercelli, Biella, Torino, Asti, Alessandria,Verbano-Cusio-Ossola, Varese, Bergamo, Brescia, Verona, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Parma.

 

 

About Author

You may also like

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.